Gruppo Culturale l'Airone
La Maestra
Libri , Narrativa straniera / 1 Gennaio 2019

La Maestra di Elena Moya – 2014 Feltrinelli “ distruggere una scuola per erigere un centro commerciale ?” Vallivana Querol, 89 anni,  gagliarda maestra di scuola in pensione, è l’unica che sembra opporsi con fermezza al progetto. Per tutti Valli, di indomita grinta, ha attraversato la Spagna e non solo, ha conosciuto Garcia Lorca, Dalì, Picasso e stretto amicizia con femministe come Victoria Kent. Ora però, seduta su una panchina di pietra davanti all’austero edificio dell’Eton College, Valli deve prendere una decisione difficile. Possibile che una come lei accetti di collaborare con la scuola più classista d’Inghilterra? Se volete scoprirlo, visitate con noi, Morella, il paesino di Valli “ giardino dei poeti” sulle montagne valenciane. Conoscerete una comunità di personaggi variopinti, fra cui l’ambizioso sindaco, convinto che la vendita di una vecchia scuola gli permetterà di entrare nel giro di quelli che contano. Ma non tutti, a Morella, vogliono vedere l’antico palazzo trasformato in un centro commerciale o, peggio, in un casinò… Valli ha lottato tutta la vita per la libertà e l’uguaglianza. Ma le battaglie non finiscono mai, e stavolta il nemico è la speculazione edilizia. Tra segreti di famiglia, antichi rancori e imprevedibili passioni, riuscirà la caparbia maestra a salvare la scuola…

Le affinità elettive
Libri , Narrativa straniera / 21 Gennaio 2018

Le affinità elettive di Johann Wolfang Goethe Scritto nel 1807, un grande classico della letteratura straniera, è una lettura d’altri tempi ma che potrebbe benissimo essere una storia attuale. Il lettore si sentirà trasportato lentamente, inesorabilmente tra il paesaggio, tra i colori, tra un arcobaleno di colori dipinti: ricordate Colazione sull’erba di Manet? Il tema del racconto è molto antico: il conflitto tra la passione e il dovere, ma assume molta importanza anche il conflitto tra l’aspirazione alla felicità individuale e il rispetto delle istituzioni sociali, rispetto del matrimonio e dei sentimenti altrui, tra le proprie emozioni e la vita sociale, nella quale i propri sentimenti possono diventare degli altri. La descrizione del paesaggio, dei personaggi nei minimi particolari e i dialoghi sono piccoli gioielli, pietre preziose che vale la pena conoscere. “Così in una specie di prodigio, l’assente e il presente si intrecciavano l’un l’altro con un fascino pieno di beatitudine. Ma il presente non si lascia derubare del suo grande diritto. Ma quando la mattina dopo Edoardo si risvegliò sul petto della moglie, gli parve che il giorno guardasse nella stanza pieno di presentimenti e gli parve che il sole illuminasse un delitto”. Mi son nascosta nel mio fiore,…

La stanza in fondo alla casa
Libri , Narrativa straniera / 18 Giugno 2017

La stanza in fondo alla casa di Jorge Galán – 2016 Mondadori Pare quasi che un benevolo destino mi sorprenda facendomi incontrare, a sorpresa, la scrittrice Almudena Grandes, da poco l’ho conosciuta (si fa per dire…) scegliendo il libro “I baci sul pane”, ricordate, è tra i libri del nostro scaffale. La brama d’emozione che spira mentre scelgo  un libro, spesso mi porta allo scaffale della letteratura spagnola: i libri hanno copertine dai disegni, dai colori, dai titoli così intensi ed incisivi che attirano lo sguardo, magnetizzano l’attenzione ed il braccio agisce in autonomia, senza che la ragione possa influenzare il gesto. La prima pagina del libro ospita una prefazione poetica, particolare, si riconosce lo sguardo, la sottile percezione di un ricordo, ed è così che  ritrovo  Almudena Grandes che augura ai lettori “ benvenuti nella magia dell’emozione, nel miracolo della letteratura “ “La stanza in fondo alla casa” mi ha stregato, divorato in due giorni. L’autore è un poeta: “Sparì dietro una curva e allora si trasformò in memoria, smise di essere una donna per diventare queste parole che cercano di ricordarla, questa voce che prova a ricrearla malgrado le ombre e l’oblio genuino, perché la dimentico sempre di…

Vortice
Avventura , Libri , Narrativa straniera / 26 Marzo 2017

Vortice (Pacific Vortex!) di Clive Cussler – 1997 Longanesi E’ il primo libro scritto dall’autore, anche se pubblicato successivamente ad altri, con il quale facciamo conoscenza dei due protagonisti principali di gran parte dei romanzi d’avventura di Cussler: Dirk Pitt e Al Giordino, rispettivamente direttore e vice-direttore dei progetti speciali della N.U.M.A. Il libro inizia con il ritrovamento in mare di una capsula con all’interno un messaggio del capitano di un sommergibile nucleare misteriosamente scomparso in una zona dove altre navi hanno avuto lo stesso destino. Iniziano così le indagini per Dirk Pitt per cercare di venire a capo di questo enigma in una corsa contro il tempo per evitare che l’ordigno nucleare esploda. Quando la soluzione sembra a portata di mano si è solo all’inizio di un intricato e più ampio mistero. Dello stesso autore: Come detto il libro è il primo scritto da Clive Cussler anche se cronologicamente pubblicato come settimo. Gli altri libri della saga di Dirk Pitt sono: Enigma, Iceberg, Recuperate il Titanic, Virus, Salto nel buio, Missione Eagle, Cyclops, Tesoro, Dragon, Sahara, L’oro dell’Inca, Onda d’urto, Alta Marea, Atlantide, Walhalla, Odissea e Vento nero sono i libri che personalmente ho letto. Gli altri che non ho ancora avuto…

Gli onori di casa
Libri , Narrativa straniera / 12 Marzo 2017

GLI ONORI DI CASA di Alicia Giménez-Bartlett – 2013 Sellerio Editore titolo originale NADIE QUERE SABER Petra Delicado Ispettore di Polizia di Barcellona e il suo vice Fermin Garzon, sono i protagonisti di una storia in cui l’omicidio del signor Siguan, avvenuto cinque anni prima, li porterà a proseguire le indagini a Roma, un omaggio alla città molto amata dalla scrittrice. Inizialmente le indagini partono pigre ma un incidente spietato farà capire loro che qualcuno segue Petra scoprendo la connessione con la criminalità italiana trapiantata in Spagna. I personaggi di Petra e Firmin sono così inevitabilmente veri, con le loro malinconie, le frustrazioni, i caratteri così diversi, i difetti, che sanno farsi amare nell’immediato, ed il lettore si affezionerà ai dialoghi leggiadri, ironici, talora comici e alla complessità dei sentimenti espressi e nascosti…oltre che, alla passione per il buon cibo, la birra, le tapas. L’autrice inoltre è abilissima nella descrizione dei personaggi che ruotano attorno ai protagonisti e dei relativi ambienti circostanti. “Risi di nuovo fragorosamente. Nessuno mi metteva di buonumore quanto Garzon. Lui lo sapeva, ed era felice di questo, anche se faceva finta di prendersela, con una faccia da martire sul punto di rendere l’anima a Dio.” Della…

L’uomo dei cerchi azzurri
Libri , Narrativa straniera / 26 Febbraio 2017

L’uomo dei cerci azzurri di Fred Vargas – 1992 Einaudi Nel commissariato di Parigi operano personaggi atipici, logorati dalla vita, originali che poco incarnano lo stereotipo della classica Polizia. A capo il commissario Adamsberg, distratto, lento e riflessivo amante dei temporali e dei misteri, che sa cogliere l’essenza delle persone attraverso solitarie passeggiate lungo la Senna. Soprannome: “ spalatore di nuvole”. Da qualche mese a Parigi, compaiono dei cerchi azzurri disegnati sulla strada con il gesso: pare siano casuali, un oggetto dimenticato al centro, un accendino, il tappo di una bottiglia di birra, una scritta sempre uguale…Giornalisti e psichiatri dibattono ma Adamsberg no, lui sa, lo sente che prima o poi un cadavere comparirà… Della stessa autrice: personalmente Vi consiglio di leggere il libro recensito, il primo che ho letto, poi sarebbero tanti, tra i quali: I tre evangelisti; Io sono il tenebroso; Tempi glaciali, tutti insomma… Note sull’autrice: Fred Vargas è lo pseudonimo di Frédérique. Fred è il diminutivo adottato in omaggio alla sorella gemella Jo, pittrice, che nelle sue opere si firma Vargas ( peraltro Vargas è il cognome del personaggio interpretato da Ava Gardner nel film “ La contessa scalza”). E’ ricercatrice di Archeozoologia specializzata in medievistica,…

La mia famiglia e altri animali
Libri , Narrativa straniera / 5 Febbraio 2017

La mia famiglia e altri animali di Gerald Durrell – 1956 Adelphi Il titolo è ironico, curioso, come il testo, autobiografico, scritto dal grande zoologo nel 1956, il suo primo libro ed il più famoso. E’ un libro da leggere o da raccontare a persone di qualsiasi età… e da rileggere nei momenti di malinconia. L’autore si racconta da giovane, nel periodo in cui trascorre circa 5 anni all’isola di Corfù con la sua famiglia, una famiglia eterogenea, eccentrica, divertita e divertente. Scrive “… doveva essere un resoconto blandamente nostalgico della storia dell’isola, ma ho commesso il grave errore di infilare la mia famiglia nel primo capitolo del libro. Non appena si sono trovati sulla pagina non ne hanno più voluto sapere di levarsi di torno…”. Leggerete di eccentrici personaggi di amici e contadini del posto, di ironiche, curiose ed esilaranti vicissitudini familiari, oltre che di una natura selvaggia, un mare che sembra dipinto e le prime scoperte dello scienziato sul comportamento degli animali, originali, talora incredibili. Ad ogni pagina il lettore avvertirà un’autentica atmosfera di libertà, di meravigliato stupore e una contagiosa felicità che rimane anche oltre la pagina del libro. E’ un libro da non perdere. Dello stesso…

Gli anni difficili
Libri , Narrativa straniera / 14 Gennaio 2017

Gli anni difficili di Almudena Grandes – 2003 Guanda Vi ricordate che nella precedente recensione de “I baci sul pane” ho scritto che avrei letto ancora altri libri della stessa autrice? Ho mantenuto la promessa e devo dire che ancora una volta sono stata meravigliata dalle parole, incatenata al testo e ai personaggi. E’ la storia di una insolita famiglia formata da zio, fratello e nipotina; l’ambiente è sempre la Spagna, Madrid e poi un incantevole paesino sulla costa, in riva all’oceano. Curioso protagonista è il vento, “ levante e ponente”, così influente da addentrarsi nella vita dei protagonisti e condizionare gli eventi. A conferma dello stile dell’Autrice, si intrecciano tra loro tante storie, storie di vita tra altre vite, un incastro di svariati periodi di vita che magistralmente si legano tra loro. Ma la peculiarità che incatena la lettrice, il lettore alla pagina, è l’abbondanza e la variegata e differente e speciale quantità di aggettivi e termini, utilizzati per descrivere una persona, una situazione, un’emozione. E quindi durante la lettura, riga dopo riga, è come se… sentissi il profumo del vento che proviene dal mare, ti perdessi in un momento d’amore, l’emozione ti prendesse alla gola. “Juan fissò gli…

I baci sul pane
Libri , Narrativa straniera / 20 Dicembre 2016

I baci sul pane di Almudena Grandes – 2016 Guanda Scaffale dopo scaffale, libro dopo libro all’interno della Libreria Civica, mi sono fatta catturare da questo libro, senza conoscere l’autrice né la storia; sono stata ammaliata, incuriosita, dal titolo e dalla copertina, da questi grandi occhi. E devo dire che, una volta terminato di leggerlo, ho provato nostalgia. Nostalgia dei personaggi, delle storie, delle loro vite. E’ un libro che inizia piano piano, ti addentri nella storia dopo un certo numero di pagine, però poi ti avvinghia, ti avvolge, ti stupisce. E’ una storia tra tante storie, ambientata a Madrid: vicende familiari, sentimentali, vita vissuta nell’intrecciarsi di personaggi comuni e proprio per questo interessanti e unici. Bellissimi e variegati i nomi personali; gli avvenimenti sono descritti con tocco sensibile e suggestivo e per una misteriosa alchimia si intrecciano tra loro forti dei sentimenti quali l’amicizia, la solidarietà e la speranza, i sogni, le illusioni. “… Lei tiene le redini con tutte le sue forze e sente le vesciche sui palmi delle mani, ma intravede anche un barlume di equilibrio. “ Non conosco gli altri libri pubblicati dalla stessa Autrice, ma come potete immaginare, saranno i prossimi libri che terrò sul…

La somma dei giorni
Libri , Narrativa straniera / 12 Dicembre 2016

La somma dei giorni di Isabel Allende – 2008 Feltrinelli Isabel Allende è una delle mie scrittrici preferite, è una certezza, intelligente, ironica, autentica, con un’esperienza di vita, si potrebbe dire, variopinta e generosa. Il libro è scritto sotto forma di diario, racconta le vicissitudini della sua grande Famiglia nella quale le relazioni non sono per niente facili, molti i personaggi dal carattere forte, la presenza della figlia Paula, scomparsa da poco tempo, è sempre presente, come è giusto che sia. L’essenza che più mi ha colpito riguarda soprattutto la generosità e la capacità dell’autrice di mantenere saldi i rapporti fra le persone della Famiglia e tutto il resto del mondo che ruota loro attorno. Interessante la conoscenza delle varie culture raccontate. Un esempio di vita. Segnalo altri libri interessanti dell’autrice: La casa degli spiriti; Ritratto in seppia; Inés dell’anima mia; Eva Luna; Eva Luna racconta. di Eleonora Masini