Gruppo Culturale l'Airone
Niente lacrime per la signorina Olga
Gialli , Libri , Narrativa italiana / 21 Gennaio 2018

Niente lacrime per la signorina Olga di Elda Lanza – 2012 Salani Tra la quantità di libri presenti sugli scaffali della Libreria, ho scelto questo libro perché sono stata catturata dalla copertina, intrigante. Ispira anche Voi? Non conoscevo l’autrice che si è rivelata una piacevole sorpresa. Il filo conduttore, nei libri di Elda Lanza, è un personaggio carismatico, umano e affascinante: il commissario Max Gilardi. L’autrice ha talento in una scrittura facile da leggere e comprendere, veloce, chiara che sa ben descrivere sia le situazioni che i sentimenti dei personaggi con dovizie di particolari interessanti trasportando letteralmente il lettore tra le pagine del libro, fino a sentirne i profumi e a vederne i colori. L’ambientazione della storia riporta a frangenti come fossero già vissuti anche dal lettore, indipendentemente dal nome del paese o della città o al periodo di riferimento. Il libro racconta di personaggi curiosi, sentimenti e fatti che si intrecciano attorno alla morte della “signorina Olga”. “… non aveva mai avuto, neppure da bambino, un albero di Natale, a casa sua usava il Presepe. Gli sembrò che quel panorama unisse i due simboli in un unico affresco: e si sentì commosso per una tenerezza che aveva dimenticato” Se Vi…

La stanza in fondo alla casa
Libri , Narrativa straniera / 18 Giugno 2017

La stanza in fondo alla casa di Jorge Galán – 2016 Mondadori Pare quasi che un benevolo destino mi sorprenda facendomi incontrare, a sorpresa, la scrittrice Almudena Grandes, da poco l’ho conosciuta (si fa per dire…) scegliendo il libro “I baci sul pane”, ricordate, è tra i libri del nostro scaffale. La brama d’emozione che spira mentre scelgo  un libro, spesso mi porta allo scaffale della letteratura spagnola: i libri hanno copertine dai disegni, dai colori, dai titoli così intensi ed incisivi che attirano lo sguardo, magnetizzano l’attenzione ed il braccio agisce in autonomia, senza che la ragione possa influenzare il gesto. La prima pagina del libro ospita una prefazione poetica, particolare, si riconosce lo sguardo, la sottile percezione di un ricordo, ed è così che  ritrovo  Almudena Grandes che augura ai lettori “ benvenuti nella magia dell’emozione, nel miracolo della letteratura “ “La stanza in fondo alla casa” mi ha stregato, divorato in due giorni. L’autore è un poeta: “Sparì dietro una curva e allora si trasformò in memoria, smise di essere una donna per diventare queste parole che cercano di ricordarla, questa voce che prova a ricrearla malgrado le ombre e l’oblio genuino, perché la dimentico sempre di…

Ciò che inferno non è
Libri , Narrativa italiana / 21 Maggio 2017

Ciò che inferno non è di Alessandro D’Avenia – 2014 Mondadori La copertina: uno stupefacente scorcio di mare, complice l’insolito titolo, mi hanno attratto come tentacoli di piovra. L’autore è già una conferma, quindi ho preso il libro dallo scaffale senza indugi coltivando già curiose aspettative. E’ una lettura poetica, traboccante d’amore: l’amore per le persone, di qualsiasi razza colore etnia età,  l’amore per l’amicizia, l’amore per la famiglia e l’amore anche per chi ti fa soffrire, l’amore per il paese in cui abiti, nonostante tutto. Vincitore Premio Mondello 2015 – Premio Speciale del Presidente Dal momento in cui il protagonista, Federico attraversa il passaggio a livello che divide il quartiere Brancaccio dal resto della città, non ha nessuna percezione del cambiamento che avverrà nella sua vita e nella sua persona. Sono tanti i personaggi ai quali il lettore  non avrà difficoltà ad affezionarsi, primo tra i quali Don Pino Puglisi, un uomo di grande personalità di grande bontà, un cuore immenso, una sconfinata fiducia verso gli altri. Ti affezionerai, lettrice o lettore, anche a Totò, a Serena, a Dario, a Lucia.  Che fa da cornice alla storia, come in un quadro che ti lascia con il fiato corto, la descrizione della…