L’uomo dei cerchi azzurri
Libri / 26 Febbraio 2017

L’uomo dei cerci azzurri di Fred Vargas – 1992 Einaudi Nel commissariato di Parigi operano personaggi atipici, logorati dalla vita, originali che poco incarnano lo stereotipo della classica Polizia. A capo il commissario Adamsberg, distratto, lento e riflessivo amante dei temporali e dei misteri, che sa cogliere l’essenza delle persone attraverso solitarie passeggiate lungo la Senna. Soprannome: “ spalatore di nuvole”. Da qualche mese a Parigi, compaiono dei cerchi azzurri disegnati sulla strada con il gesso: pare siano casuali, un oggetto dimenticato al centro, un accendino, il tappo di una bottiglia di birra, una scritta sempre uguale…Giornalisti e psichiatri dibattono ma Adamsberg no, lui sa, lo sente che prima o poi un cadavere comparirà… Della stessa autrice: personalmente Vi consiglio di leggere il libro recensito, il primo che ho letto, poi sarebbero tanti, tra i quali: I tre evangelisti; Io sono il tenebroso; Tempi glaciali, tutti insomma… Note sull’autrice: Fred Vargas è lo pseudonimo di Frédérique. Fred è il diminutivo adottato in omaggio alla sorella gemella Jo, pittrice, che nelle sue opere si firma Vargas ( peraltro Vargas è il cognome del personaggio interpretato da Ava Gardner nel film “ La contessa scalza”). E’ ricercatrice di Archeozoologia specializzata in medievistica, in Francia. La singolarità…

La mia famiglia e altri animali
Libri / 5 Febbraio 2017

La mia famiglia e altri animali di Gerald Durrell – 1956 Adelphi Il titolo è ironico, curioso, come il testo, autobiografico, scritto dal grande zoologo nel 1956, il suo primo libro ed il più famoso. E’ un libro da leggere o da raccontare a persone di qualsiasi età… e da rileggere nei momenti di malinconia. L’autore si racconta da giovane, nel periodo in cui trascorre circa 5 anni all’isola di Corfù con la sua famiglia, una famiglia eterogenea, eccentrica, divertita e divertente. Scrive “… doveva essere un resoconto blandamente nostalgico della storia dell’isola, ma ho commesso il grave errore di infilare la mia famiglia nel primo capitolo del libro. Non appena si sono trovati sulla pagina non ne hanno più voluto sapere di levarsi di torno…”. Leggerete di eccentrici personaggi di amici e contadini del posto, di ironiche, curiose ed esilaranti vicissitudini familiari, oltre che di una natura selvaggia, un mare che sembra dipinto e le prime scoperte dello scienziato sul comportamento degli animali, originali, talora incredibili. Ad ogni pagina il lettore avvertirà un’autentica atmosfera di libertà, di meravigliato stupore e una contagiosa felicità che rimane anche oltre la pagina del libro. E’ un libro da non perdere. Dello stesso autore: il…

Gli anni difficili
Libri / 14 Gennaio 2017

Gli anni difficili di Almudena Grandes – 2003 Guanda Vi ricordate che nella precedente recensione de “I baci sul pane” ho scritto che avrei letto ancora altri libri della stessa autrice? Ho mantenuto la promessa e devo dire che ancora una volta sono stata meravigliata dalle parole, incatenata al testo e ai personaggi. E’ la storia di una insolita famiglia formata da zio, fratello e nipotina; l’ambiente è sempre la Spagna, Madrid e poi un incantevole paesino sulla costa, in riva all’oceano. Curioso protagonista è il vento, “ levante e ponente”, così influente da addentrarsi nella vita dei protagonisti e condizionare gli eventi. A conferma dello stile dell’Autrice, si intrecciano tra loro tante storie, storie di vita tra altre vite, un incastro di svariati periodi di vita che magistralmente si legano tra loro. Ma la peculiarità che incatena la lettrice, il lettore alla pagina, è l’abbondanza e la variegata e differente e speciale quantità di aggettivi e termini, utilizzati per descrivere una persona, una situazione, un’emozione. E quindi durante la lettura, riga dopo riga, è come se… sentissi il profumo del vento che proviene dal mare, ti perdessi in un momento d’amore, l’emozione ti prendesse alla gola. “Juan fissò gli occhi…

Tentativi di botanica degli affetti
Libri / 2 Gennaio 2017

Tentativi di botanica degli Affetti di Beatrice Masini – 2013 Bompiani La storia è ambientata nel primo Ottocento, racconta la vita della giovane Bianca, personaggio incantevole, con una caratteristica particolare: una grande curiosità sia per ciò che la riguarda direttamente, essendo pittrice acquarellista, sia per tutto ciò che la circonda, inquieta e intensa osservatrice delle persone pronta a cogliere le varie sfumature nei comportamenti che potrebbero rivelare segreti nascosti. Segreti nascosti come l’origine del romanzo. Bianca dipinge piante e fiori, interessante la conoscenza botanica dell’autrice che ci dona una natura ardente, esigente, raccontata con parole che portano alla luce pennellate dai vividi colori. L’ambientazione è fantasiosa, ricca di particolari, così come la descrizione dei personaggi riporta l’immaginazione all’epoca storica di ambientazione con rara precisione e nitidezza tanto che parrebbero personaggi tratteggiati dal tocco di un pittore. “ I fiori, poverini, son tutti fedeli, perché dipendono dalle nostre cure. E son tutti traditori, perché basta così poco a portarceli via: il gelo, il vento, qualche baco sotterraneo. … Siamo noi che dobbiamo essere migliori di loro: costanti, pazienti e soccorrevoli. Senza pretendere niente in cambio, se non il dono della loro bellezza, quando viene, finché c’è.” Note sull’autrice: ebbene sì, abbiamo lo…

I baci sul pane
Libri / 20 Dicembre 2016

I baci sul pane di Almudena Grandes – 2016 Guanda Scaffale dopo scaffale, libro dopo libro all’interno della Libreria Civica, mi sono fatta catturare da questo libro, senza conoscere l’autrice né la storia; sono stata ammaliata, incuriosita, dal titolo e dalla copertina, da questi grandi occhi. E devo dire che, una volta terminato di leggerlo, ho provato nostalgia. Nostalgia dei personaggi, delle storie, delle loro vite. E’ un libro che inizia piano piano, ti addentri nella storia dopo un certo numero di pagine, però poi ti avvinghia, ti avvolge, ti stupisce. E’ una storia tra tante storie, ambientata a Madrid: vicende familiari, sentimentali, vita vissuta nell’intrecciarsi di personaggi comuni e proprio per questo interessanti e unici. Bellissimi e variegati i nomi personali; gli avvenimenti sono descritti con tocco sensibile e suggestivo e per una misteriosa alchimia si intrecciano tra loro forti dei sentimenti quali l’amicizia, la solidarietà e la speranza, i sogni, le illusioni. “… Lei tiene le redini con tutte le sue forze e sente le vesciche sui palmi delle mani, ma intravede anche un barlume di equilibrio. “ Non conosco gli altri libri pubblicati dalla stessa Autrice, ma come potete immaginare, saranno i prossimi libri che terrò sul comodino….